Reting di Legalità

Rating di legalità

Il “Rating di legalità” è stato introdotto dal Decreto “Cresci Italia” e regolato con successivo Decreto del Mef n. 57 del 20 febbraio 2014 entrando in vigore l’8 aprile 2014.

Il decreto dà attuazione all’articolo 5-ter del d.lgs.n.1/2012, per favorire e premiare le imprese che dimostrino il rispetto di elevati standard di sicurezza e legalità. Il rating di legalità viene assegnato dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e la sua attribuzione rappresenta il presupposto per beneficiare di migliori condizioni di accesso ai finanziamenti pubblici ed al credito bancario. Le banche devono trasmettere annualmente alla Banca d’Italia entro il 30 di aprile una relazione dettagliata sui casi in cui il rating di legalità non ha influito sui tempi o sulle condizioni economiche del finanziamento, dandone adeguata comunicazione sul proprio sito internet.

Si allega la copia della comunicazione inviata alla Banca d’Italia.